Liliana De Curtis, biografia ed opere della figlia di Totò



Liliana De Curtis, figlia di Totò, all’anagrafe registrata come Liliana Focas Flavio Angelo Ducas Comneno De Curtis di Bisanzio Gagliardi, è nata il 10 maggio 1933 a Roma, figlia di  Diana Bandini Lucchesini Rogliani e del celebre attore. Il nome dell’attrice e scrittrice Liliana fu scelto da Totò stesso in ricordo dell’ex compagna Liliana Castagnola suicidatasi per amore.

La vita privata di Liliana De Curtis l’ha vista contrarre le prime nozze nel 1951 con il produttore cinematografico Gianni Buffardi. La coppia ha avuto due figli, Diana e Antonello, ma il loro matrimonio è terminato pochi anni dopo.

Liliana si è risposata poco tempo dopo con Sergio Anticoli dal quale ha avuto il terzo figlio nel 1969, una femmina chiamata Elena.

La carriera letteraria di Liliana De Curtis si è basata principalmente sulla vita del padre Totò e sui suoi film, pubblicando la biografia “Malafemmena” nel 2009 per Arnoldo Mondadori Editore. La sua carriera come attrice invece si è protratta per un periodo relativamente breve nel quale comparve in “San Giovanni decollato” nel 1940, “Orient Express” nel 1954, curando un documentario per la Rai ” Io lo conoscevo bene”. Nel 2007 Liliana ha interpretato se stessa commentando vocalmente la trasmissione per la televisione dal titolo “Siamo Stati Uniti”. Il curriculum di Liliana De Curtis è proseguito anche a teatro, collaborando con Antonino Miele negli spettacoli “Pardon Monsieur Totò”, ” Totò dietro le Quinte” diretto da Mario Di Gilio.

Un altro volume letterario dedicato al padre Totò, pubblicato sotto Rizzoli Editore, in collaborazione con Antonino Miele e Matilde Amorosi, intitolato “Ogni limite ha una pazienza”.



Liliana ha continuato a partecipare a numerose trasmissioni rievocative in ricordo di Totò, oltre a diverse manifestazioni sparse per il territorio italiano.

L’attrice e scrittrice ha subito un grave lutto nel 2011 causato dalla morte della figlia Diana dopo a seguito di una lunga e dolorosa malattia. Il 21 settembre del 2013 Liliana De Curtis ha ricevuto il premio alla carriera nella città di Napoli, in occasione della festa di San Gennaro.

 

Opere letterarie e filmografia di Liliana De Curtis

Nel 1992 Liliana De Curtis ha pubblicato ” Totò a prescindere” edito da Arnoldo Mondadori Editore, in collaborazione con Matilde Amorosi; nel 1993 è invece uscito il libro ” Siamo uomini o caporali? – Diario semiserio di Antonio de Curtis”, edito da Newton Compton, in collaborazione con Totò, Matilde Amorosi, Alessandro Ferraù.

Nel 2009 ha pubblicato “Malafemmena”, edito da Mondadori, in collaborazione con Matilde Amorosi; successivamente ha pubblicato ” Ogni limite ha una pazienza”, edito da Rizzoli Editore, in collaborazione con Antonino Miele, Matilde Amorosi. Nel 2014 viene invece pubblicato “Siamo uomini e caporali. Psicologia della dis-obbedienza”, edito da FrancoAngeli, in collaborazione con Salvatore Cianciabella.

Nel 2016 invece è uscito il volume “Totò mio padre”, edito da Rizzoli editore, in collaborazione con Matilde Amorosi.

Per quanto riguarda la filmografia Liliana De Curtis ha partecipato alla produzione di “San Giovanni decollato” nel 1940) e al film “Orient Express” nel 1954.